World Music Management
Viale della Vittoria, 171
61100 Pesaro - ITALY
Tel: 0039 0721 37 42 81
Cell: 0039 337 65 78 70
Magnifico & Turbolentza
TOUR 2005
DICEMBRE
31 OTRANTO
TOUR 2006
MARZO
10 TRENTO

 

 

manager, agenzia, agency, management, booking agent

 

MAGNIFICO & TURBOLENTZA (SLOVENIA)

Alle vette delle classifiche mondiali e prodotto da SONY MUSIC Magnifico con "Hir aj kam hir aj go" è diventato la nuova icona della musica balcanica. Una melodia tzigana di fiati su una ritmica hiphop e schitarrate rock, con la saudente voce di Magnifico che canta e rappa in Sloveno, Italiano e AmeriKano. Grande senso del ritmo, scratchate a go-go, tutto riportato in un video dove sono presenti tutti i luoghi comuni consumisti dei neoarricchiti di origini balcaniche, e prendendo anche per i fondelli, non poco, i gangsta rapper d'oltreoceano.

Il suo brano attualmente è la colona sonora della pubblicità della FIAT PUNTO MULTIJET e la sigla d'appertura del programma LE IENE su Italia 1.

biografia

Da ragazzino era ossessionato da due grandi desideri: diventare indifferentemente un famoso calciatore oppure una rockstar. Quando, venticinque anni fa lui e suo padre decisero di andare insieme ad acquistare delle scarpe nuove – una vera festa di famiglia all’epoca della Yugoslavia socialista – il papà finì per comprargli una chitarra. Ai suoi occhi il padre divenne un dio, Roberto divenne Magnifico, il Divino. Negli ultimi dieci anni ha cambiato la sua immagine con tale fantasia e così tante volte, da essere proclamato “la Madonna della Slovenia”. Ogni video - una nuova immagine, una nuova provocazione per ogni nuovo album – è un ulteriore passo in un territorio sconosciuto. Sempre davanti agli altri. Negli anni novanta rispolvera gli Anni Settanta, con camicie rosa e pantaloni a zampa d’elefante. Mesi prima che la band funky dei Deee-lite facesse la stessa cosa dall’altra parte del mondo. Inizia la sua carriera solista con un adattamento di 24.000 baci, condito con un’ironia da macho molto particolare nel coro ”Magnifico ha le palle, Magnifico ci eccita”.

Sulla copertina del suo primo album "From Heart to Heart" appare nelle vesti di Zeleni Jure, un dio slavo della fertilità e della primavera, una figura mitologica vestita in maniera kitch, con grappoli d’uva intorno alla cintura.Fin dagli inizi comincia ad inserire elementi etnici nella musica pop contemporanea. L’album invade le classifiche, seguito da un altro colpo sfacciato: un album intitolato “Chi E’ Cefur?” (cefur è un tipico epiteto sloveno ingiurioso verso la gente del sud), che diventa un vero e proprio inno contro l’odio e lo sciovinismo. E si spinge ancora più avanti con la copertina dell’album successivo, dove appare mezzo nudo in pantaloncini leopardati come nuovo Sexy Boy; questa volta il ritornello “Magnifico è una checca” infrange un altro tabù: l’omofobia degli sloveni. Prima di allora questo appellativo era considerato un insulto, da quel momento diventa un nuovo grido di battaglia per il pubblico di tutte le età e di tutti i gusti sessuali. Tutto quello che si vende sotto il marchio di Magnifico ha a che fare con l’erotismo. “Non so perché. Mia madre mi ha sempre voluto bene, lo giuro”, dice con tono autoironico. “Il sesso per me è una cosa veramente importante. Sono drogato di orgasmo”. Non è un segreto che abbia una ricca raccolta di film porno a casa sua e che sia stato un grande ammiratore di attrici come Sylvia Kristel (alias Emmanuelle) e di Cicciolina. Se gli si chiede perché, lui sorride: “Puoi immaginarti di essere considerata la più grande sgualdrina del mondo e di portare questo marchio infamante con dignità?”. Per lui Cicciolina è tuttora una donna “dotata di una libidine primordiale” e ha spesso dichiarato che le avrebbe dedicato un intero album se avesse avuto l’opportunità di conoscerla di persona. Quando Cicciolina viene invitata in uno dei più importanti talk show della tivù slovena lui si inginocchia ai suoi piedi, ma finora non ha ancora inciso quel disco-omaggio. La sua musa ispiratrice è però Sylvia Kristel, alla quale dedica la hit slovena Sylvia, canzone con la quale si presenta alla selezione per l’Eurofestival. Successivamente scuote il pubblico sloveno con un nuovo progetto: un trio di travestiti che si fanno chiamare “Sisters” e per i quali realizza un album di successo. Dalla bocca di tre ragazzi omosessuali – vestiti da assistenti di volo – il coro “posso solo darti amore” diventa un’altra fortissima provocazione. La vittoria al concorso sloveno per l’Eurofestival provoca un terremoto politico e mediatico. All’Eurofestival la Slovenia sarebbe stata rappresentata da gay, con l’opinione pubblica divisa tra favorevoli e contrari e le Sisters ormai diventate un fenomeno di primo piano. Magnifico ancora una volta raggiunge il suo scopo nel continuare la sua battaglia contro l’odio e l’omofobia, che fin dall’inizio ha portato avanti con discrezione, unitamente alla sua musica e alla sua storia. Allo stesso tempo, Magnifico sorride cinicamente delle discussioni create occasionalmente dai suoi eccessi o dai suoi cori, e allo stesso tempo riesce anche a sorridere delle proprie metamorfosi e dello show-business in generale. Come dice lui stesso con il sorriso sulle labbra: “I veri, reali provocatori sono in parlamento, io sono solo un uomo di spettacolo. Pronto a fare rilassare la gente e spargere la luce”.

Uomo di spettacolo a tutto tondo. Come attore ha recitato in tre lungometraggi sloveni, che hanno trovato il successo anche grazie alla sua presenza. Nel ruolo di un pittore eccentrico in Stereotype, come boss mafioso serbo che si occupa del suo harem di prostitute ucraine in Porno Film e come arrabbiato giocatore di poker in Poker. In questo film è anche protagonista della più cruda scena di violenza sessuale della storia del cinema sloveno. In generale la sua vita stessa sembra un film. Adorato ai concerti sia dalle ragazzine adolescenti che dagli uomini maturi, icona del pubblico gay, apprezzato dagli intellettuali, piace praticamente a tutti. Allo stesso tempo è anche un padre di famiglia concreto, “padre esemplare e innamorato della propria moglie”, dice. Si è innamorato di lei quando lui ballava in un gruppo folcloristico – perché secondo lui assomigliava all’attrice bionda della serie televisiva scandinava The White Stone. Lui aveva diciassette anni e lei diciotto e hanno celebrato l’anno scorso il ventennale delle nozze. Non c’è da sorprendersi dunque se lui dice: “Voglio rimanere normale più di qualsiasi altra cosa. Non vorrei andare fuori di testa, ne’ per la fama ne’ per la musica”. La chiave per comprendere il fenomeno Magnifico probabilmente sta anche nel fatto che piace al tempo stesso alla critica e alla folla anonima, composta da parrucchiere, operai, segretarie e contadini. I suoi concerti sono accompagnati dalle grida delle ragazzine, dal compiacimento dei maschi e dal brusio degli intellettuali, che lo analizzano nei loro scritti fenomenologici: “Ogni cosa che fa diventa un circo, kitsch ma con un ragionamento alla base oppure con una sensibilità che gli arriva direttamente dall’inconscio”. Cosa che sta diventando un po’ noiosa, dice lui. Per questo il suo nuovo disco è un cocktail speziato e ben miscelato di stili musicali con ingredienti funky, techno, twist, R&B e latini, che arrivano a flirtare apertamente con il cosiddetto “turbofolk” e con i ritmi balcanici. Magnifico nel mondo del caos. Hir ai kam, hir ai go.

Vesna Milek

press
IL RESTO DEL CARLINO

MAGNIFICO & TURBOLENTZA – “Export Import” Per capire il nuovo fenomeno Magnifico (quello del tormentone “Hir ai kam, hir ai go”) bisogna innanzitutto capire il personaggio, perché qui, nei panni kitsch e coatti di questa eccentrica star slovena, immagine e musica sono provocatoriamente inscindibili. Leggenda narra che da ragazzino fosse ossessionato dal desiderio di diventare o un calciatore o una rockstar: ebbene, il padre invece di regalargli un paio di scarpette gli comprò una chitarra e da allora questo Tonino Carotone della dance ha sfornato dischi e provocazioni senza sosta, travestito da dio slavo della fertilità o svestito con soli pantaloncini leopardati, ispirato dall’erotismo di Cicciolina ed Emmanuelle, portavoce di slogan omosessuali. E la musica? Già, c’è anche la musica: un circo di folk balcanico, dance, pop, twist, accenni house, chitarrine messicane, tentativi reggae e improvvisazioni arabeggianti. Dietro a quegli occhiali a goccia e ai baffetti da Freddy Mercury si nasconde una navigata star che ben conosce il suo mestiere.

WWW.PAGINERADIO.COM

MAGNIFICO - Hir ai kam, hir ai go Si intitola "Hir ai kam, hir ai go" il singolo di Magnifico già in airplay e nei negozi. Il brano è accompagnato da un videoclip che mette in risalto tutta la carica ironica del personaggio. Originario della Slovenia, Magnifico non è solo autore e cantante, ma anche un apprezzato attore. Con "Hir ai kam, hir ai go" Magnifico parte alla conquista dell'Europa, mentre la critica si sta interessando a lui e alla sua musica, che unisce funk, R&B, atmosfere latine e balcaniche. In attesa di vederlo in Italia, dove parteciperà ad alcune trasmissioni Tv, il 9 luglio viene pubblicato il suo album intitolato "Export/Import".

WWW.NEWSIC.IT

Dopo un singolo di successo, Magnifico pubblica anche in Italia il suo album "Export/Import". "Hir ai kam, hir ai go" è il singolo che sta portando Magnifico alla conquista dell'Europa. Strapprogrammato dalle radio italiane è uno dei tormentoni dell'estate 2004. Magnifico, originario della Slovenia, è un po’ il “tarro” della musica di questa estate. Anticonformista, provocatore, sbruffone, vestito in maniera super kitch, un po’ un Celentano, un po’ Carotone. Il suo nuovo disco è un cocktail speziato e ben miscelato di stili musicali con ingredienti funky, techno, twist, R&B e latini, che arrivano a flirtare apertamente con il cosiddetto “turbofolk” e con i ritmi balcanici. Magnifico nel mondo del caos. Cerchiamo il tormentone che non c’è ? “Hir ai kam, hir ai go” e tutto questo strampalato album potrebbe essere uno di questo ...

SONYMUSIC

"Hir ai kam, hir ai go" è il singolo che sta portando Magnifico alla conquista dell'Europa. Programmatissimo dalle radio italiane e già presente sul mercato in cd singolo, "Hir ai kam, hir ai go" si sta imponendo come uno dei tormentoni dell'estate 2004, anche grazie al videoclip che mette in rilievo la carica ironica del personaggio. Originario della Slovenia, Magnifico è dotato di un carisma travolgente. Anticonformista e provocatore, da autentica star nel suo Paese fa parlare di sè la gente comune e i media (oltre che cantante e autore delle sue canzoni, Magnifico è anche un attore apprezzato). E' amatissimo dal pubblico di tutte le età, acclamato dalla critica e analizzato come 'fenomeno' socioculturale. La sua musica è una mescolanza di funky, techno, twist, R&B, ritmi latini e balcanici. Per conoscerlo più a fondo è d'obbligo ascoltare l'intero album "Export/Import", in tutti i negozi dal 9 luglio. Intanto Magnifico sta per arrivare in Italia, per alcune apparizioni televisive.